Economia

Inps rem quarta rata: Quando arriva?

Inps rem quarta rata, Nuova proroga prevista per il reddito di emergenza che prevede il pagamento della quarta rata. 

Lo ha comunicato il presidente del consiglio, Giuseppe Conte, in una diretta su Facebook.

Il reddito di emergenza verrà rinnovato ancora per un altro mese e ad annunciarlo è proprio il presidente del consiglio.

La diretta su Facebook riguardava anche il nuovo decreto Covid e i bonus per il sostegno economico.

Attualmente, bisogna aspettare la nuova manovra di decreto per avere maggiori dettagli sulle domande e le tempistiche.

I requisiti per Inps rem quarta rata:

Inps rem quarta rata
Inps rem quarta rata

Si intende per reddito di emergenza la misura che aiuta e prevedere il pagamento di un importo da 400 a 800 euro.

Il sostegno avverrà in favore nei nuclei famigliari che abbiano rispettato i limiti di reddito imposti dall’incentivo.

Per quanto riguarda i requisiti richiesti, occorre essere residenti in Italia, avere un reddito isee che sia inferiore all’importo che si a riceve con il Rem.

L’Isee non deve essere superiore a 15mila euro annui e il patrimonio mobiliare nel 2019 deve essere inferiore ai 10mila euro.

Da leggere:  Bonus matrimonio 2020: Di che cosa si tratta e chi ne beneficia?

Nuova Inps rem quarta rata nel decreto ristoro:

Inps rem quarta rata

Il reddito di emergenza nasce con il decreto rilancio per aiutare le famiglie che sono state colpite dell’emergenza Covid.

L’ideologia del decreto era piuttosto semplice, ovvero soldi subito a coloro che ne abbiano più bisogno per affrontare la crisi.

A partire dal 22 maggio, l’istituto inps ha dato il via alle domande online.

La presentazione della domanda può, oltre che avvenire online, essere effettuata anche tramite l’aiuto del Caf o patronato.

Inizialmente erano previsti unicamente due mesi di sussidio, dell’importo di 400 euro agli 800 euro per mensilità.

PAGAMENTI INPS NOVEMBRE👉 RDC NASPI PENSIONI BONUS BEBÈ REM PROROGHE SOCIAL CARD - [NOVEMBRE 2020]

La domanda per il Inps rem quarta rata:

La domanda per la terza rata del reddito di emergenza si poteva effettuare prima del 15 di ottobre 2020.

L’accredito dell’importo della somma non dovrebbe essere oltre la metà del mese di novembre.

La domanda si deve effettuare tramite il sito dell’Inps, l’opzione è presente sulla home del portale dello stesso ente.

Per entrare bisogna eccedere con lo Spid, Cns o Cie o ci si può fare assistere da un Caf o Patronato.

Con la richiesta occorre allegare il proprio modello isee è un autocertificazione in cui si attesti di avere tutti i requisiti.

Da leggere:  Bollo auto 2021, quando e come pagarlo: le novità

Poi sarà l’istituto inps e l’agenzia delle entrate controllare che i dati inseriti siano corretti.

Se ci dovessero essere false dichiarazioni si dovrà restituire quanto percepito indebitamente.

I pagamenti del REM:

Sono già iniziati negli ultimi giorni i pagamenti riguardo al reddito di emergenza  per coloro che hanno presentato la domanda tra il 15 e il 20 settembre 2020.

Per chi ha effettuato la domanda a ottobre, l’accredito del pagamento dovrebbe essere entro il 15 di novembre.

Reddito di emergenza: le incompatibilità

Con il reddito di emergenza, secondo quando era emanato le scorse mensilità, non lo si poteva avere con:

  • Pensioni;
  • Reddito da lavoro dipendente che sia superiore alla soglia del REM;
  • Reddito di cittadinanza.

Il reddito di emergenza è incompatibile con le altre misure di sostegno economico in vigore a seguito dell’emergenza Covid.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.