Bonus

Il nuovo bonus 150 euro: ecco come funziona!

In arrivo a novembre il nuovo bonus 150 euro, per lavoratori e pensionati con reddito non superiore a 20.000 euro.

In questo articolo vediamo insieme quali sono i presupposti per beneficiare dell’indennità.

Come funziona il bonus 150 euro

Il bonus 150 che in busta paga verrà erogato a novembre 2022 – ha però un valore più basso, 150 euro anziché 200, oltre a un’altra importante limitazione: ad averne diritto, infatti, è una platea ridotta di persone visto che il limite di reddito entro cui beneficiarne è stato portato a 20 mila euro.

Vale per i dipendenti, che devono avere una busta paga da 1.538 euro al mese per beneficiarne, come pure per i pensionati e per i lavoratori autonomi (per i quali si guarda al reddito percepito nel 2021, che appunto deve essere inferiore a 20 mila euro).

Achi spetta il bonus 150 euro

Vale per i dipendenti, che devono avere una busta paga da 1.538 euro al mese per beneficiarne, come pure per i pensionati e per i lavoratori autonomi (per i quali si guarda al reddito percepito nel 2021, che appunto deve essere inferiore a 20 mila euro).

Da leggere:  Proroga Naspi per due mesi: chi spetta ad agosto la proroga?

Il bonus 150 euro non è cedibile e non può essere né sequestrato né pignorato. Inoltre, è fiscalmente irrilevante, cioè non costituisce reddito ai fini fiscali, e non influisce neanche sulla corresponsione di prestazioni previdenziali e assistenziali.

I datori di lavoro, a fronte delle somme riconosciute ai dipendenti nel mese di novembre a titolo di indennità una tantum, maturano un credito, che potranno recuperare attraverso la denuncia mensile UniEmens, in base alle istruzioni che saranno fornite dall’Inps.

Bonus 150 euro corrisposto dall’Inps anche

  • ai lavoratori domestici già beneficiari del bonus di 200 euro del “decreto Aiuti”
  • a coloro che, per il mese di novembre 2022, riceveranno l’indennità di disoccupazione Naspi
  • a coloro che nel 2022 percepiscono l’indennità di disoccupazione agricola di competenza del 2021
  • ai titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa e ai dottorandi e agli assegnisti di ricerca con contratti attivi alla data di entrata in vigore del “decreto Aiuti
  • ai lavoratori che nel 2021 hanno beneficiato di una delle indennità connesse all’emergenza Covid
  • ai lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti che nel 2021 hanno svolto la prestazione per almeno 50 giornate e hanno reddito derivante da quei rapporti non superiore a 20mila euro (la volta scorsa, 35mila euro). L’erogazione avverrà su domanda degli interessati
  • ai lavoratori iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo che nel 2021 hanno almeno 50 contributi giornalieri versati e reddito derivante da quei rapporti non superiore a 20mila euro (la soglia, per il precedente bonus, era a 35mila euro). L’erogazione avverrà su domanda degli interessati
  • ai  lavoratori autonomi privi di partita Iva, iscritti alla Gestione separata dell’Inps e non ad altre forme previdenziali obbligatorie, titolari nel 2021 di contratti autonomi occasionali con accredito di almeno un contributo mensile, e gli incaricati alle vendite a domicilio, titolari di partita Iva attiva alla data di entrata in vigore di quel decreto (18 maggio 2022) e iscritti alla Gestione separata, con reddito 2021 derivante da tali attività superiore a 5mila euro
  • ai nuclei familiari beneficiari del reddito di cittadinanza, a condizione che nessuno dei componenti percepisca alcuna delle indennità una tantum previste dagli articoli 18 e 19 dell’“Aiuti ter”.
Da leggere:  Bonus PC, Tablet e Internet WindTre: ecco finalmente come richiederlo!

Bonus 150 euro – Video Guida

Leggi anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.