EconomiaAttaulità e News

Niente Reddito di cittadinanza a Natale: Per chi?

Niente Reddito di cittadinanza a Natale: molte persone non riceveranno il pagamento del beneficio a natale.

Non tutti i nuclei familiari resteranno senza sussidio nel periodo natalizio, però solamente le persone che concluderanno i 18 mesi a novembre che rappresenta pertanto l’ultimo mese di pagamenti per molti.

Nel frattempo c’è chi propone una soluzione per poter includere tutti al pagamento a natale.

Niente Reddito di cittadinanza a Natale: ecco chi resta senza!

Si tratta dell’ultimo mese del reddito di cittadinanza per numerosi nuclei beneficiari che resteranno senza nel periodo natalizio.

Parliamo delle persone che hanno ottenuto il primo pagamento del reddito di cittadinanza nel mese di giugno 2019 e che ha scadenza in questo mese.

Il medesimo mese di novembre non viene pagato alle persone che hanno ricevuto il primo accredito del reddito di cittadinanza a maggio 20219.

Le persone che hanno avuto la sospensione nel mese di novembre riceveranno il pagamento del reddito di cittadinanza entro il 15 del mese di dicembre durante il periodi natalizio.

Però basterà il reddito di cittadinanza in piena emergenza? E soprattutto è giusto sospenderlo ora che le famiglie ne hanno più bisogno?

Da leggere:  Reddito di Emergenza fino al 15 ottobre: Come richiederlo?

Niente Reddito di cittadinanza a Natale: proposte contro la sospensione

A causa dell’emergenza al reddito di cittadinanza sono arrivate proposte contro la sospensione.

L’insieme dei vari soggetti sociali che insieme cercano di contribuire a costruzione di adeguate politiche pubbliche contro la povertà assoluta nel nostro Paese.

Ciò che domanda l’alleanza contro la povertà è che il governo possa inserire nella Legge di Bilancio le proprie proposte e in particolare:

  • Sostenere le famiglie numerose e con minori, sostituendo l’attuale scala di equivalenza con quella ISEE;
  • Non discriminare i cittadini stranieri riducendo a 2 gli anni di residenza ed eliminando l’obbligo di presentazione di certificazione aggiuntiva;
  • Sostenere chi è caduto recentemente in condizioni di povertà, innalzando temporaneamente la soglia ISEE di accesso al reddito di cittadinanza a 15.000 euro e modificando i requisiti patrimoniali, facendo confluire sul Rdc chi ha fino a ora beneficiato del REM;
  • Rafforzare i servizi sociali dei comuni, incrementando il Fondo Povertà e assumendo il personale a essi dedicati;
  • Assicurare a tutti i nuclei beneficiari del RdC la valutazione multidimensionale dei bisogni e un’adeguata presa in carico;
  • Agevolare l’utilizzo dell’ISEE corrente anche in presenza di una recente perdita di patrimonio;
  • Eliminare la sospensione di un mese del reddito di cittadinanza per i nuclei che hanno diritto al rinnovo.

Dato questo più recente aspetto della norma, ovvero il mese di sospensione del reddito di cittadinanza, numerosi rimangono senza il sussidio natalizio.

ANTICIPO REDDITO DI CITTADINANZA DICEMBRE 2020. ULTIM'ORA PAGAMENTI RDC NATALE (ECCO QUANDO ARRIVA)

Da leggere:  Disoccupazione Naspi: Dopo quanti mesi di lavoro posso richiederla

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.