Lavorare in ItaliaSanatoria immigrati 2020

Lamorgese apre la sanatoria: Regolarizzare immigrati nella Fase 2!

Lamorgese apre a sanatoria! Una volta ricevuta la proposta della Ministra Teresa Bellanova aggiunta alle parole dell’ex titolare del Viminale Marco Minniti, la ministra apre per un ipotesi di una nuova sanatoria per gli immigrati irregolari.

In escussione alla commissione Affari costituzionali della Camera, il ministro dell’Interno ha sottolineato che per ora si parla solamente di una riflessione.

E che non c’è nulla di reale, però «il problema che si pone è quello della raccolta, bisogna fare emergere chi lavora in nero anche per una questione di sicurezza».

Luciana Lamorgese ha dovuto inoltre sottolineare di essersi sentita con la collega Bellanova, considerando in particolar modo la regolarizzazione per gli stranieri non è nei termini di 600 mila persone, bensì «è limitata al settore agricolo».

«Vedremo poi – ha concluso la ministra – se ci sarà una previsione normativa: al momento siamo in fase di discussione e si parla di regolarizzare non tutti gli irregolari presenti, ma quelli che servono e con delle regole».

Infatti non parla solamente del settore dell’Agricoltura ma anche del lavoro in nero per quanto riguarda le colf e badanti.

Da leggere: Sanatoria dei migranti per agricoltura e pesca: Il Governo conferma!

Lamorgese: “Per la fase 2 bisogna fare attenzione alle mafie”

Durante la stessa audizione, Luciana Lamorgese ha poi dovuto sottolineare con maggior attenzione sul pericolo di possibili infiltrazioni delle mafie.

Da leggere:  100 euro al giorno con la legge 104 per chi assiste anziani o disabili!

In seguito il ministro dell’Interno ha dovuto affermare di aver chiesto ai prefetti di fare un’opera di ascolto. Ed anche dialogo con enti locali, parti sociali e rappresentati delle attività produttive. Che hanno come obiettivo quello di «intercettare segnali di disgregazione del tessuto sociale».

In seguito la titolare del Viminale ha illustrato che sono state domandate delle misure sul disagio abitativo e sull’accesso al credito delle famiglie. Evidenziando che esistono margini di inserimento della criminalità organizzata nella fase di riavvio delle attività economiche.

«La situazione – ha definito la ministra Lamorgese – è caratterizzata da deficit di liquidità e dall’afflusso di ingenti finanziamenti nazionali e europei». Ha messo inoltre in risalto il fatto di aver «sollecitato la massima attenzione delle forze di polizia per intercettare nuove dinamiche nelle azioni criminali».

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

One Comment

  1. Salve. Io mi trovo in italia dal 13/06/1990.ho svolto tantissimi lavori:partendo dall’agricoltura fino i lavori d’edilizia. Ho fatto il pitture, il muratore, il termoidraulico, l’eletricista, il falegname..etc!ho svolto diverse mansione. Ho avuto il permesso di soggiorno nell ‘anno in cui era il dicreto dini nel 1996.,mi sia durato per tre anni (dal 96 fino1999) poi da quel momento uscivano altre legge per la regolarisazione per i migrati ma con certe condizione che erano contro che si trova in italia come clandestino. Tanti persone che sono appena arrivati tutto hanno usufruito di questi decreti Ma che erano gia presente in italia non avevano diritto se non attraverso qualche systema irregolare tramite conoscenze invisibile basati sulla corruzione o la falsificazione. Inveci che seguiva di essere regolarizato rispettando il contenuto legeslativo corretto, sempre sia stato imarginato. Ora io qui in questa nazione mi sento invisibile e tolto da tutti i diritti di vivre come un altro essere umano. E questa e stato un blocco per me di potere avere un futuro stabile e dignotoso e non ho altro che dire: la politica fa sempre per interesse personale e non per la collettività. Secondo me, a volte fare differenza tra le persone puo creare danni irreversibile alla società stessa, essendo che puo emarginare una persona molto potente e creativa e sceliendo quello che non serve a nulla. Percio dico: bisogna dare la possibilita a tutti d’essere in regola, poi dopo questa con il tempo si fa la selezione delle creativi di fronte che non ha fantasia di fare nulla. Sono passati 30 in qui potevo aver dato tanto a questo paese inveci che ero sempre invisibile e poco creativo. Ho svolto mensione di tecnici specializzati ma per tropo che non ho avuto l’opportunita di continuare essendo che sono stato privo dei miei diritti fondamentale per demostrarlo. Lavorando in nero non ho avuto benefici ne economici ne simbolici per quando tantissimi hanno aprofittato di me e alla fine mi hanno stolto quello che poteva essere mio e l’hanno fatto diventare il loro senza che io lo pretendo perche la legge della clandistinita le ha datto l’opportunità di trattarmi da schiavo senza che mi muovo un dito. Ed e questo l’errore che ha commesso fare differenza tra le lavoratore regolare e quelli non!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.