Pensione

Reddito e pensione di cittadinanza: quali differenze?

Reddito e pensione di cittadinanza, due sussidi però uno molto più conosciuto del secondo, nonostante siano stati emanati in contemporanea.

Vediamo, dunque di comprendere nel dettaglio quali sono le differenze tra queste due misure.

Reddito e pensione di cittadinanza:

La maggiore differenza tra questi due sussidi è che la pensione di cittadinanza viene erogata solamente nel caso in cui all’interno del nucleo familiare fossero presenti TUTTI componenti che hanno già compiuto i 67 anni di età.

Nel caso non ci fossero tutti i requisiti richiesti, la misura spettante è il reddito di cittadinanza.

Le differenza variano in quanto cambia anche il contributo erogato, ma anche la soglia di reddito familiare.

Invece per quanto riguarda il reddito di cittadinanza viene richiesta una soglia di reddito familiare di 6 mila euro.

Invece per la pensione di cittadinanza la soglia del redditto familiare viene fissata alla somma di 7560 euro.

Una delle altre differenze è che nel mentre per il reddito di cittadinanza verrà riconosciuto un contributo per l’affitto di 3360 euro l’anno.

Invece per la pensione di cittadinanza questo contributo scende a 1800 euro l’anno.

Reddito e Pensione di Cittadinanza 2019: Ultime News!

Terza differenza tra Reddito e pensione di cittadinanza:

Invece la terza differenza a cui ci riferiamo è che con il reddito di cittadinanza verrà riconosciuto u contributo nonostante il nucleo abiti in una casa per la quale si stia pagando il mutuo.

Invece per la pensione di cittadinanza questo contributo non sarà previsto.

Un’ulteriore variazione che sarebbe di gran peso, la si deve ricercare all’interno dell’importo prelevabile ogni mese in contanti:

  1. Per i beneficiari di reddito di cittadinanza si possono prelevare un massimo di 100 euro (moltiplicate per l’eventuale scala di equivalenza) al mese;
  2. Per la pensione di cittadinanza, invece, non ci sono limiti ai prelievi in contanti e, volendo, può essere utilizzato in contanti anche l’intero importo ricaricato mensilmente.

L’ultima differenza è che in seguito ai 18 mesi di fruizione del reddito di cittadinanza va in scadenza.

E per essere in grado di presentare nuova domanda bisognerà aspettare un mese senza ottenere lo stipendio.

Invece per la pensione di cittadinanza il mese di sospensione non opera ed il rinnovo avviene in maniera automatica.

La somma dei due sussidi viene calcolata bene o male nella stessa maniera.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.