BonusAttaulità e News

Decreto Ristori ter e quater: ecco i buoni spesa e i bonus per le famiglie

Con i decreto ristori ter e quater sono previsti ulteriori buoni spesa e una proroga di molte scadenza fiscali almeno fino a fine 2020.

Decreto Ristori ter e quaterInoltre, sono previsti molti sostegni Covid destinati ad alcuni lavoratori.

Con il decreto ristori ter e quater ci sanno vari incentivi e indennità per il nuovo piano di emergenza per il Covid-19.

Tra gli incentivi ci sono i buoni spesa, i soldi per i farmaci anticovid e varie risorse per le attività operanti nelle regioni definite zona rossa.

Si pensi ci sia uno stop per le scadenze fiscali fino alla fine del 2020 e che vengano riconfermati gli incentivi stagionali e per i dipendenti di stabilimenti termali.

Decreto Ristori Ter e quater: risorse e obiettivi

Decreto Ristori ter e quaterCon il nuovo decreto ristori ter e quater, il governo ha ben pensato di fare fronte all’emergenza sanitaria per via del Covid-19.

Ben 400 milioni di euro serviranno per finanziare i buoni spesa dei vari comuni e gli incentivi che già sono disponibili da maggio.

Altri 100 milioni verranno destinati per comprare i farmaci anti-covid. Il Decreto ristori ter è di seguito formato da:

  • 1,45 miliardi, per il 2020, destinati a aumentare la dotazione del fondo previsto dal decreto “Ristori bis” per le attività economiche nelle Regioni rosse;
  • 400 milioni di euro, da erogare ai Comuni, per l’adozione di misure urgenti di solidarietà alimentare;
  • 100 milioni per il 2020 nel Fondo per le emergenze nazionali, allo scopo di provvedere all’acquisto e alla distribuzione di farmaci per la cura dei pazienti affetti da COVID-19.
Da leggere:  Cassa integrazione anticipata da Poste Italiane: come richiederla

Il governo si prepara ad approvare anche il Decreto Ristori quater.

Può entrare in vigore nella prossima settimana e bloccare le scadenze fiscali del 30 novembre 2020.

Buono spesa Covid:

Decreto Ristori ter e quater
Proroga naspi 2020

Con i nuovi bonus spesa che sono finanziati dal governo italiano, si potrebbe usufruire degli stessi benefici erogati già precedentemente.

Ciò venne fatto per sostenere la crisi economica dovuta all’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19.

Coloro che sono interessati ai bonus spesa dovranno recarsi ai comuni di residenza.

Questi dovrebbero avere una lista con le famiglie che possono beneficiare del buono spesa Covid.

Inoltre, si sta aspettando la possibilità di poter beneficiare anche della spesa alimentare a domicilio.

Stop alle Scadenze fiscali: ecco le nuove indennità

Grazie alle escreto ristori quater, il governo ha messo in campo tattiche per bloccare le future scadenze fiscali fino al mese di marzo.

Decreto Ristori ter e quaterSi parlano di 4 e 5 miliardi di euro per il rinvio degli acconti legati all’IRPEF e IRAP, ma anche per quanto riguarda l’IVA.

Inoltre, saranno rinviate anche le ritenute a carico delle imprese per un massimo di 50 milioni di fatturato.

Ciò causerebbe una perdita di ben 33%.

Ricordiamo anche le la sospensione dei contributi andrebbero a coprire anche i contributi di dicembre.

Il governo, pensa a che ad un piccolo rinvio fino al 10 dicembre 2020 per coloro che devono presentare le eventuali dichiarazioni.

Da leggere:  Bonus badanti e colf: scadenza per il 31 agosto, Come averlo?

Inoltre, saranno rinviate anche tutte le aste e pignoramenti per gli immobili fino all’anno data del 30 giugno 2021.

Via libera del Cdm al decreto Ristori ter: in arrivo aiuti per 2 miliardi a lavoratori e imprese

Questa fu una comunicazione data dal movimento 5 stelle che fa parte di d’uno degli emendamenti del decreto ristori.

Ben 700 milioni di euro sarebbero destinati per la sospensione dell’indennità straordinaria fino al mese di dicembre.

Quest’ultima sono destinati ai lavoratori stagionali e ai lavorati dello sport.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.