Economia

Come ottenere il rimborso Imu versato! | Stranieri d’Italia

Nel caso si abbia effettuato un versamento per pagare l’Imu, però subito dopo vi siete accorti che per quell’anno l’Imu non sarebbe dovuta esser stata pagata, si potrà procede con un rimborso.

Come si potrà riceve il rimborso per la cifra già pagata per sbaglio?

Come funziona l’Imu?

L’Imu è gestita da parte degli enti locali, e in general modo dal Comune che è in grado di procedere a rettificare le dichiarazioni che non sono complete oppure veritiere:

  • Anche quelle parziali e quelle che giungono in ritardo;
  • Accertare d’ufficio le omesse dichiarazioni o gli omessi versamenti.

Nel caso in cui l’ente locale si accorga che qualche qualcosa non quadra, lo notificherà al contribuente, attraverso raccomandata con avviso di accertamento, un apposito avviso motivato.

Ovviamente gli avvisi dovranno essere notificati alla persona contribuente, pena la decadenza entro il 31 dicembre.

Oppure il versamento è stato oppure sarebbe dovuto essere effettuato.

Ciò è di estrema importanza, in quanto sono i medesimi entro i quali dovranno essere contestate le multe amministrative tributarie.

Cosa cambia dal 2020? la nuova Imu

Invece per ciò che riguarda l’Imu quest’anno ha subito numerose variazioni.

Da leggere:  Come fare il rimborso affitto 2020 per il reddito basso

La legge di Bilancio 2020 del 1° gennaio 2020 ha abrogato del tutto la Tasi e ha istituito, allo stesso momento. la nuova Imu.

Con la medesima legge, il legislatore dà un valore esecutivo per gli avvisi di accertamento dei vari enti locali.

Nonostante non sia una piccola decisione.

L’avviso di accertamento dell’ente locale acquisisce natura di titolo esecutivo nei seguenti casi:

  • Sia decorso il termine per la proposizione del ricorso;
  • Siano decorsi sessanta giorni dalla notifica dell’atto per il recupero delle entrate patrimoniali.

Perché queste informazioni sono importanti per noi?

In quanto nel momento in cui si è individuato i termini di prescrizione per le attività per quanto riguarda l’accertamento dei tributi locali.

Sarà possibile conoscere i termini entro i quali sarà possibile richiedere il rimborso dell’Imu.

Entro quando è necessario richiedere il rimborso dell’Imu versata erroneamente?

Bisognerà farlo entro i primi 5 anni dal versamento.

E’ stato l’articolo 164 della Legge 296/206 a stabilirlo, ed infatti propone che il rimborso dovrà essere richiesto dal contribuente entro il termine di cinque anni dal giorno del versamento.

L’ente locale oppure ancora meglio il comune, stando alla legge, è obbligato a effettuare il rimborso entro i 180 giorni dalla data di presentazione dell’istanza.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Da leggere:  Pagamento Reddito di Emergenza 2021: Quando?

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.