Bonus

Bonus bici 2020, posticipati i bonifici di rimborso ecco a quando!

Bonus bici 2020, ancora non sono arrivati, sui conti correnti delle persone che hanno fatto domanda, i bonifici di rimborso delle spese effettuate per l’acquisto di mezzi di mobilità alternativa come biciclette e monopattini.

La fase di controllo delle domande sta facendo slittare i tempi rispetto ai dieci giorni che erano stati promessi in un primo tempo.

Quando arriva il rimborso bonus bici 2020 ?

bonus bici 2020
bonus bici 2020

La misura ideata dal governo per favorire la mobilità alternativa all’auto privata e ai mezzi pubblici in tutti questi mesi ha avuto un iter molto tormentato.

Dopo il complicato click day del 3 novembre, in cui i sistemi informatici della nuova App, la piattaforma mobilità.it, sono crollati in un primo momento per il grande traffico sulla rete, chi è poi riuscito ad accedervi ancora non ha visto arrivare il bonifico sul proprio conto.

Perché i tempi per il rimborsi bonus bici 2020 si sono allungati?

Alla base di questo allungamento dei tempi, sembra esserci la necessità di dovere controllare tutte le informazioni che sono state inserite dagli utenti in occasione del click day.

Si parla di migliaia domande di persone che hanno chiesto il rimborso previsto per l’acquisto di biciclette, biciclette a pedalata assistita e monopattini.

Da leggere:  App cashback 2020: in arrivò il bonus di Natale

Per compiere questo processo – che viene effettuato in maniera informatica – si stanno leggermente allungando i tempi rispetto a quelle che erano state le stime iniziali del ministro.

Per tutti gli interessati, comunque, sulla piattaforma del ministero dell’Ambiente si può verificare lo stato della propria domanda, si può controllare come sta procedendo la pratica. Ovviamente per fare tutto questo è basilare avere lo Spid e poi recarsi sul sito internet www.buonomobilita.it.

Entro quando si può fare ancora richiesta?

bonus bici 2020
bonus bici 2020

Bonus Mobilità, adesso c’è tempo fino al 9 dicembre per fare domanda.

Intanto il governo per correre ai ripari ha preso la decisione di attivare nuovamente la piattaforma fino al 9 dicembre prossimo.

C’è un mese di tempo per tutti gli interessati per richiedere il rimborso della spesa che è stata sostenuta e potere usufruire del contributo governativo.

Nessuno sarà lasciato indietro, ci saranno i soldi per tutti, ha sempre assicurato il ministro Costa.

Dal 10 dicembre si avrà poi una chiara rappresentazione di quelle che saranno le risorse definitive da stanziare per la misura.

Per questi nuovi rimborsi si parla come tempistica dei mesi di gennaio o febbraio 2021. Il ministro chiede pazienza ma promette di mantenere questo impegno.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Da leggere:  Bonus vacanze 2020 (cos'è e come richiederlo)

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.