Lavorare in Italia

Bando prevenzione malattie oncologiche Inps: Invio domande fino al 4 maggio 2021

E’ stato pubblicato in data 1 aprile il Bando prevenzione malattie oncologiche finanziato dall’INPS. I cittadini beneficiari hanno la possibilità di inviare le domande fino al 4 maggio. Vediamo più nel dettaglio chi ne può beneficiare e come fare la richiesta!

Bando prevenzione malattie oncologiche Inps: Di che cosa si tratta?

Bando prevenzione malattie oncologiche Il bando prevenzione malattie oncologiche o è finalizzato al conferimento annuale di n. 100.000 voucher a copertura totale dei costi di screening per la prevenzione e diagnosi precoce di patologie oncologiche.

Il numero dei voucher riconoscibili potrà essere eventualmente elevato
in relazione alle risorse disponibili in bilancio.

Il voucher è spendibile presso qualsiasi struttura convenzionata con
l’Istituto.

Tabella tipologie di Screeming

Tipologia di screeming Protocollo sanitario
Tumori dell’apparato
genitale maschile
Visita urologica
Ecografia pelvica sovrapubica
Ricerca Antigene Prostatico
Specifico (PSA e PSA free)
Tumori dell’apparato
genitale femminile
Visita ginecologica
Ecografia pelvica sovrapubica
Pap test
Tumori della pelle Visita dermatologica
Dermatoscopia (microscopia
ad epiluminescenza)

Beneficiari del bando prevenzione malattie oncologiche: 

Il beneficiario è l’iscritto al Fondo Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, in servizio o in quiescenza.

Da leggere:  Pensione con 15 anni di contributi, Deroghe Amato: requisiti, età!

Possono presentare la domanda i soggetti, di cui al precedente art. 1, nati tra il primo gennaio 1956 e il 31 dicembre 1963.

Domanda: 

Per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso è necessario da parte del soggetto richiedente il possesso di uno dei sistemi di autenticazione (SPID, CIE, CNS).

La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata dall’iscritto esclusivamente in via telematica, sul sito dell’INPS, entro e non oltre le ore 12 del 4 maggio, pena l’improcedibilità della stessa, 

l richiedente può presentare la domanda anche rivolgendosi al Contact Center dell’INPS, raggiungibile al numero telefonico 803164 (gratuito) da rete fissa o al numero 06164164 (a pagamento) da telefono cellulare, secondo le indicazioni presenti sul sito istituzionale alla sezione “Contatti”. Anche in tal caso occorre essere in possesso di valide credenziali di accesso, Spid/ PIN dispositivo.

Si ricorda ai cittadini di avere sottomano l’attestazione ISEE durante la compilazione della domanda. 

Esito invio domanda Bando prevenzione malattie oncologiche Inps: 

L’Inps controlla che ricorrano tutti i requisiti previsti dal presente Bando e comunica al richiedente:

  • l’accettazione della domanda
  • il preavviso di respinta con l’invito a modificare i dati ovvero ad
    integrare le informazioni per l’accertamento dei requisiti.

L’utente è avvisato da un SMS o da e-mail della necessità di accedere all’area riservata della procedura Screening per verificare l’esito dell’istruttoria di cui al comma precedente e prendere visione di
eventuali comunicazioni.

Da leggere:  Assegno per figli 2020: lo si può prendere con il reddito di cittadinanza?

Le informazioni risultanti in procedura potranno essere confermate o integrate entro 72 ore dalla comunicazione. 

L’Istituto, entro il 25 maggio 2021, pubblicherà sul sito istituzionale www.inps.it, nella specifica sezione riservata al concorso, la graduatoria dei beneficiari ammessi alla prestazione, individuabili con il numero di protocollo della domanda. 

Accettazione ed erogazione voucher: 

Una volta pubblicata la graduatoria, l’utente risultato assegnatario del beneficio riceverà una comunicazione di cortesia (mail o sms) all’indirizzo memorizzato alla sezione dati personali del servizio MyInps e dovrà provvedere alla procedura di accettazione del beneficio secondo le modalità e i termini indicati al successivo comma 3 del presente articolo.

L’accettazione del beneficio genera la creazione di un voucher univoco dotato di un codice QR. Tale codice viene reso disponibile nell’area riservata e, oltre ad essere stampabile su cartaceo, potrà essere
scaricato su supporti elettronici. 

La struttura esecutrice dovrà accertare la corrispondenza tra la titolarità del voucher ed i dati anagrafici del soggetto che richiede l’esecuzione dello screening.

La fattura intestata al beneficiario, relativa alla prestazione eseguita, viene inoltrata dalla struttura esecutrice all’INPS per il rimborso.

I nostri visitatori hanno letto anche: 

Da leggere:  Disoccupazione agricola per lavoratori stranieri in Italia

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.