EconomiaAttaulità e News

Aumento Assegno unico 97 euro mensile per le famiglie

Aumento Assegno unico 97 euro, «Con l’introduzione dell’assegno unico verrà richiesto un incremento delle spese del 40% rispetto a quella attualmente decretata alle famiglie con figli a carico e nell’idea di esclusione dei figli dai 18 ai 21 anni questo aumento potrebbe diminuire al 30%».

Questa stima è stata illustrata da parte del presidente Istat, Gian Carlo Blangiardo, durante l’audizione all’interno della commissione Affari sociali della Camera sul disegno di legge (Deleghe al Governo per il sostegno e la valorizzazione della famiglia).

Aumento Assegno unico 97 euro:

«Considerando uno scenario universalistico, con un importo base dell’ assegno di 240 euro mensili e senza vincolo di reddito Isee, le risorse aggiuntive raddoppierebbero».

E’ stato inoltre fatto rilevare da parte di Blangiardo che «complessivamente più del 26% del totale delle famiglie avrebbe diritto all’assegno unico».

Invece, anche se si considerano le fasce di reddito, «di fatto le famiglie beneficiarie sono comunque circa l’80%, i quattro quinti delle famiglie con figli».

Viene inoltre aggiunto che la riforma determinerebbe «un incremento di reddito per più di due terzi delle famiglie con figli, con un importo medio per famiglia beneficiaria stimato in 2.991 anno, pari a circa 250 euro al mese».

Da leggere:  Antitrust, finalmente i rimborsi dei biglietti aerei!

Però, viene anche precisato che, «considerando la clausola di salvaguardia e la perdita di benefici attualmente in vigore, l’effetto netto sul bilancio delle famiglie sarebbe pari, in media a circa 1.162 euro, 97 euro al mese».

Annuncio del ministro Gualtieri: Aumento Assegno unico 97 euro

Nelle giornate recenti il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, durante la conferenza stampa svoltasi a Palazzo Chigi aveva annunciato:

«Dobbiamo mettere le risorse per poter far partire dal primo luglio un altro pezzo molto importante della nostra strategia di riforma, ovvero l’ assegno unico universale per sostenere le famiglie con figli, attraverso un assegno che può arrivare fino a 200 euro al mese per figlio, per tutte le tipologie di famiglie, superando le differenze che fanno sì che oggi alcune tipologie, come autonomi o incapienti, abbiamo in misura inferiore accesso al combinato disposto di detrazione e assegni familiari».

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.