Attaulità e NewsLavorare in Italia

Sorpresa in busta paga a dicembre: non solo la 13esima!

Sorpresa in busta paga a dicembre: Ti sarà capitato di rimanere stupito quando alla fine di ogni mese di dicembre (primi di gennaio per chi lo prevede così) ricevi una busta paga «anomala».

Nella maggior parte dei casi chissà perché riporta un netto inferiore a quello che ogni mese si vede nella solita casella in basso a destra. In realtà, non si tratta di un errore ma dell’effetto del conguaglio di fine anno che il datore di lavoro è tenuto a fare.

Naturalmente, ti fidi di quello che riporta il cedolino, ma vorresti sapere, a proposito del conguaglio, come si calcola. Ed è cosa buona e giusta.

Sorpresa nella busta paga dicembre:

Questo anno potrebbe esserci una piacevole sorpresa per molti lavoratori dipendenti. Tale periodo, infatti, potrebbe comportare un bel regalino economico.

E non si tratta nella fattispecie dell’amatissima 13esima percepita proprio di questi tempi, ma di un ulteriore surplus per chiudere nel migliore dei modi l’anno e iniziarne un altro si spera ancor più soddisfacente.

Parliamo di un eventuale rimborso tramite modello 730. Questo, come ricorda la Fondazione Studi consulenti del lavoro attraverso una nota ufficiale, nascerebbe da un conguaglio tra quanto calcolato durante l’anno e quanto invece spettante al suo termine.

Da leggere:  Visite fiscali 2021: orari, reperibilità pubblico e privato, esenzioni, sanzioni.

Tuttavia ciò avviene “se il lavoratore ha avuto nell’anno un solo rapporto di lavoro con lo stesso datore di lavoro”.

Conguaglio fiscale a dicembre: cos’è

Nel corso del rapporto di lavoro, il datore di lavoro è tenuto a effettuare il conguaglio di fine anno e, sempre in qualità di sostituto d’imposta, a quantificare e trattenere al dipendente le imposte dovute mensilmente.

La tassazione applicata mensilmente è di tipo provvisorio in quanto tiene in considerazione i redditi erogati nel periodo di paga (e quelli dei mesi precedenti).

Pertanto i calcoli mensili potrebbero non corrispondere a quello delle imposte dovute per i redditi dell’intero anno fiscale relativamente al rapporto di lavoro.

Come funziona conguaglio IRPEF?

Il conguaglio di fine anno consiste nel calcolo dell’imposta netta dovuta dal lavoratore a fine anno e delle imposte trattenute nel corso dei mesi in busta paga. Questo calcolo può avere come risultato nella busta paga del lavoratore in cui viene effettuato il conguaglio.

La differenza può essere riscontrata perché:

  • hai pagato più tasse del dovuto: in questo caso, il saldo sarà positivo e con il conguaglio avrai in busta più soldi del solito;
  • hai pagato meno tasse del dovuto: il saldo sarà, a questo punto, negativo e ti troverai meno soldi di quelli che ogni mese ricevi.

Busta paga di Dicembre più tassata? Facciamo chiarezza

Busta paga di Dicembre più tassata? Facciamo chiarezza

Da leggere:  Novità sul Bollo Auto: ecco i cambiamenti a partire da oggi

Leggi anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.