Documenti e moduli

Rinnovo modello ISEE 2020: I documenti da presentare?

Come ogni anno ogni cittadino è chiamato a presentare la dichiarazione ISEE, documento che va rinnovato annualmente al fine di certificare la condizione economica del nucleo famigliare al fine di ottenere sostegno socio-assistenziali dallo stato.

Rinnovo ISEE: novità 2020

Innanzitutto è bene ricordarsi che sono state adottate delle modifiche per le scadenze che riguardano anche la validità del documento:

Non tutti sanno infatti che a partire da quest’anno la scadenza prevista per la richiesta non è più fissata al 15 gennaio dell’anno successivo ma è stata anticipata al 31 dicembre 2019.

Quali sono i documenti da presentare?

I documenti da presentare per il calcolo del reddito vanno presentati agli enti preposti o al proprio commercialista, vediamo insieme cosa preparare per avviare la domanda.

  1. documenti sui dati anagrafici: 
  • documento di identità del dichiarante;
  • codice fiscale dei componenti del nucleo familiare, compreso eventualmente il coniuge residente all’estero ed iscritto all’Aire (l’anagrafe dei cittadini italiani con residenza oltreconfine);
  • permesso di soggiorno regolarmente valido se sei un cittadino extracomunitario,

2.documenti sul patrimonio mobiliare:

Dovrete dichiarare i beni mobili di cui eravate titolari al 31 dicembre del secondo anno precedente: per il 2020, saranno, quindi, quelli posseduti al 31 dicembre 2018.

    • saldo al 31 dicembre del secondo anno precedente e giacenza media del secondo anno precedente per conti correnti, libretti, depositi e carte prepagate con Iban;
    • valore nominale dei buoni fruttiferi;
    • gli estremi dei contratti di assicurazione, carte prepagate senza Iban, titoli di Stato, obbligazioni, azioni, Bot, Cct e fondi d’investimento;
    • valore del patrimonio netto dell’ultimo bilancio presentato da società non azionarie di cui si ha delle partecipazioni;
    • valore rilevato al 31 dicembre del secondo anno precedente per le partecipazioni azionarie in società quotate;
    • il valore del patrimonio netto delle imprese individuali in contabilità ordinaria;
    • la somma delle rimanenze finali e dei beni ammortizzabili al netto degli ammortamenti per le imprese individuali in contabilità semplificata.
Da leggere:  Bonus in busta paga da 100 euro: ecco chi rischia di perderlo!

Per dichiarare tutto ciò che riguarda il patrimonio immobiliare del nucleo familiare, ovvero case, i terreni, box posseduti da ciascun componente al 31 dicembre del secondo anno precedente, bisognerà presentare:

  • attestazione del valore delle aree edificabili;
  • attestazione del valore dei immobili posseduti all’estero.
  • visure catastali e eventuale documentazione in caso di passaggi di proprietà degli immobili (atti di compravendita, dichiarazione di divisione o di successione, ecc.);
  • attestazione della quota capitale del mutuo residuo;

Se si abita in affitto, occorre consegnare:

  • contratto di locazione con i relativi dati di registrazione presso l’Agenzia delle Entrate;
  • l’ultima ricevuta del canone di affitto che attesta il pagamento.

4. documenti sul reddito del nucleo familiare:

E’ bene inoltre presentare al Caf i seguenti documenti per essere certi di fare una dichiarazione completa:

  • le certificazioni uniche (ex Cud) dei redditi prodotti l’anno precedente dai componenti del nucleo familiare che hanno un rapporto di lavoro subordinato o assimilato o che beneficiano della pensione;
  • il 730 riferito all’anno precedente;
  • la dichiarazione Irap dell’anno d’imposta precedente per proventi agrari;
  • la certificazione relativa ai redditi prodotti all’estero nell’anno precedente;
  • i documenti che attestino le tipologie di redditi percepiti l’anno precedente (es. diritto d’autore;
  • gli assegni per il mantenimento di coniuge o figli percepiti relativi all’anno precedente;
  • la certificazione relativa ai redditi e ad eventuali trattamenti assistenziali, previdenziali dell’anno precedente, esenti da Irpef e non erogati dall’Inps ( es. borse di studio i quali vengono rilevati direttamente dall’ente), esclusi i sostegni percepiti per la condizione di disabilità.
Da leggere:  Sanatoria stranieri: aperti i moduli EMdom_2020 e EMsub_2020

6. documenti sui veicoli:

Nelle dichiarazioni sono incluse le certificazioni dei veicoli posseduti in quanto influiscono sul patrimonio del nucleo familiare. Vanno dichiarati: auto, moto, imbarcazioni, camper presentando come documenti la targa o gli estremi della registrazione al Pra o al Rid di auto e moto di cilindrata superiore ai 500 cc, di navi e di imbarcazioni di riporto.

A chi rivolgere i documenti ISEE?

I documenti per la dichiarazione ISEE possono essere presentati a:

  • il proprio comune;
  • l’ente che eroga la prestazione sociale agevolata;
  • centro di assistenza fiscale ovvero il Caf;
  • Inps per via telematica o attraverso il sito;
  • ai patronati della propria città.

Leggi anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.