Documenti e moduliCittadinanza Italiana

Doppia Cittadinanza: quali stati la permettono?

L’opportunità di ottenere una doppia cittadinanza non è scontata. Esistono infatti molti stati che non la ammettono per i propri cittadini.

L’ ottenimento di una nuova cittadinanza estera per naturalizzazione, può comportare immediatamente la perita della cittadinanza nel Paese di origine. Questo è quanto accade ad esempio per la Cina, l’India e l’Ucraina.

Ci sono poi stati che permettono ai lori cittadini di mantenere la cittadinanza ma ristringe i lori diritti come per esempio: Il diritto di votare o di candidarsi alle elezioni.

Doppia cittadinanza: Accordi internazionali

La doppia cittadinanza è regolata da vari accordi internazionali tra i differenti stati del mondo. Per farla breve, vi indichiamo in questo paragrafo gli stati per cui è impossibile avere la doppia cittadinanza.

Questi stati sono:

  • Andorra,
  • Bielorussia,
  • Bolivia,
  • Bosnia Erzegovina,
  • Botswana,
  • Burundi,
  • Camerun,
  • Capo Verde,
  • Cina Repubblica Popolare,
  • Congo Repubblica Democratica,
  • Congo Brazzaville,
  • Corea del Sud,
  • Costa d’Avorio,
  • Cuba,
  • Emirati Arabi Uniti,
  • Estonia,
  • Etiopia,
  • Filippine,
  • Gabon,
  • Georgia,
  • Ghana,
  • Giappone,
  • Gibuti,
  • Haiti,
  • Honduras,
  • India,
  • Indonesia,
  • Iran,
  • Iraq,
  • Irlanda,
  • Islanda,
  • Kazakistan,
  • Kenia,
  • Kuwait,
  • Liberia,
  • Madagascar,
  • Malesia,
  • Mali,
  • Mauritania,
  • Mauritius,
  • Messico,
  • Mozambico,
  • Nepal,
  • Nicaragua,
  • Nigeria,
  • Norvegia,
  • Pakistan,
  • Panama,
  • Paraguay,
  • Ruanda,
  • Senegal,
  • Somalia,
  • Spagna,
  • Sri Lanka,
  • Sudafrica,
  • Tanzania,
  • Tonga,
  • Trinidad e Tobago,
  • Ucraina,
  • Uganda,
  • Venezuela,
  • Zambia.
Da leggere:  Apostille prefettura: Per quali documenti viene rilasciato?

Ciò significa che il cittadino straniero proveniente dai seguenti paesi non può mantenere la sua cittadinanza di origine una volta ottenuta quella italiana.

Quale procedura seguire?

Premesso che ci siano i requisiti necessari per ottenere la cittadinanza italiana […], lo straniero che intende acquisire la doppia cittadinanza deve:

  1. Presentare una dichiarazione pagando 200 euro (all’ufficio postale), accompagnate da una certificazione che attesta il possesso dei requisiti;
  2. Effettuare la richiesta online registrandosi sul sito del Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del Ministero dell’Interno ( a questo link Ministero dell’interno).

Documenti necessari per la doppia cittadinanza:

Alla domanda deve allegare i seguenti documenti:

  • Bollettino di ricevuta di pagamento dei 250 euro;
  • Il certificato penale;
  • Il certificato di nascita (che attesta l’identità di nascita e non es. da coniuge);
  • Il certificato di matrimonio in caso di matrimonio;
  • Lo stato di famiglia;
  • Il permesso di soggiorno;
  • Nel caso di straniero rifugiato o apolide il certificato che ne riporta lo status;
  • La data del primo ingresso nel paese;
  • I redditi percepiti regolarmente dichiarati negli ultimi tre anni;
  • Marca da bollo da 16 euro;
  • Il certificato di residenza.

Dopo le procedure?

A questo punto la prefettura confrontatasi con la questura, si occuperà di presentare tale domanda al ministero degli interni che dopo aver approvato la documentazione chiede l’opinione al consiglio di stato, che deciderà se accettare o meno la vostra richiesta.

Se viene approvata, viene emesso un provvedimento dal Viminale, che certifica la concessione della doppia cittadinanza comunicandolo alla prefettura, la quale a sua volta avvisa il comune di residenza del richiedente.

Nel giro di 6 mesi il richiedente dopo aver ricevuto il decreto di concessione dovrà fare il giuramento nel proprio comune di essere fedele e alla repubblica italiana come sancisce l’art. 10, legge n. 91 del 1992.

Da leggere:  Coronavirus: Proroga Certificazione Unica 2020 al 30 giugno!

Se non si rispetta il termine il decreto di concessione non avrà più valenza

I vantaggi di avere la doppia cittadinanza: Cittadinanza italiana

Diritto di voto all’elettorato attivo:

Il diritto di voto può essere acquisito solo dai cittadini italiani e i cittadini dell’unione europea che possono votare alle elezioni comunicali nello stato membro in cui risiedono.  Il voto in Italia è:

  • Personale = Nel senso che può essere esercitato solo da chi ne ha diritto e non sono ammesse deroghe,
  • Uguale = ogni elettore ha diritto a un solo voto e tutti i voti sono uguali di fronte alla legge,
  • Libero = ognuno è libero di votare il partito e candidati che preferisce,
  • Segreto = il voto è segreto per permettere all’elettore di votare senza essere condizionato.

In Italia il corpo elettorale si esprime in diverse occasioni:

– Elezioni politiche per eleggere i membri del parlamento:

Ogni 5 anni i cittadini italiani sono chiamati a votare i membri del parlamento. Per la Camera possono votare chi ha compiuto 18 anni entro la data dell’elezione; per il Senato può votare chiunque abbia 25 anni (sempre prima del giorno del voto). I cittadini italiani all’estero votano in una data precedente al voto ufficiale.

– Elezioni europee per eleggere i rappresentati italiani al parlamento europeo:

Sempre ogni 5 anni gli italiani devono votare i loro rappresentanti per il parlamento europeo. L’italia ne elegge circa 73 di deputati

– Elezioni amministrative per votare gli enti regionali e comunali:

Sono eletti dai cittadini italiani gli enti regionali tra cui:

  • Il presidente della giunta comunale;
  • Giunta regionale;
  • Consiglio regionale. 
Da leggere:  Costi e tariffe per i visti d'ingresso per l'Italia

Sono eletti dai cittadini italiani gli enti comunali tra cui:

  • Sindaco;
  • Giunta comunale; 
  • Consiglio comunale.

– Referendum per esprime la propria opinione su una determinata legge:

Il referendum è il principale strumento di democrazia diretta, attraverso cui i cittadini sono chiamati ad esprimere la propria opinione su una determinata legge  Abbiamo due tipologie di referendum:

  • Referendum abrogativo = che serve per eliminare una legge;
  • Referendum confermativo o di revisione costituzionale  = Quando si intende modificare o introdurre una nuova legge costituzionale.

Diritto all’elettorato passivo:

L’elettorato passivo è il diritto ad essere eletti. Esistono delle limitazioni per l’elettorato passivo per quanto riguarda per esempio l’età dei candidati:

  • 25 anni per essere eletti Deputati;
  • 40 anni per essere eletti Senatori.

Se si è cittadini italiani ci si può candidare per altre cariche come:

  • Sindaco;
  • Assessore;
  • E altre ancora…

Vedi anche: come funziona il sistema elettorale in Italia

Cittadinanza italiana = Cittadinanza dell’Unione:

Fra i diritti di cui godono i cittadini dell’unione, ricordiamo:

  • Il diritto di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati Membri;
  • L’elettorato attivo e passivo al Parlamento europeo;
  • Elettorato attivo e passivo all’elezioni municipali del comune di residenza;
  • In qualsiasi paesi si trovi, il cittadino europeo, può godere della tutela da parte delle autorità diplomatiche e consolari di uno stato dell’unione. 

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.