VARI ARGOMENTI

Come funziona il servizio sanitario in Italia?

Tra i vari interventi che lo stato italiano compie c’è anche quello di garantire l’assistenza sanitaria importantissima per la salute di cittadino. Il diritto alla salute è infatti sancito dall’articolo 32 della Costituzione, concesso dallo Stato finanziando il servizio sanitario (spese sanitarie pagate parzialmente o totalmente).

Chi può usufruirne?

  • i cittadini italiani;
  • cittadini stranieri extracomunitari;
  • i cittadini stranieri UE;
  • tutti cittadini stranieri che soggiornano per un periodo non superiore a 90 giorni: che possono usufruire delle prestazioni sanitarie urgenti pagando le relative tariffe regionali.

Stranieri comunitari

I cittadini dell’Unione europea hanno diritto ad accedere ai servizi forniti dal sistema sanitario nazionale come ai cittadini italiani, eccetto limitazioni:

  • lavoratori, pensionati e studenti, rappresentanti diplomatici/consolari sottoscrivono appositi moduli che gli consentono un’assistenza sanitaria a copertura completa;
  • i titolari della tessera europea assicurazione e malattia (per saperne di più clicca TEAM) godono delle sole prestazioni mediche necessarie;

ciò interessa tutti i cittadini europei e quelli appartenenti agli stati: Norvegia, Islanda, Liechtenstein, Svizzera, se si trovano in Italia per un periodo non superiore a tre mesi. Possono accedere in modo gratuito agli studi ambulatori del medici di medicina generale e agli ambulatori della guardia medica.

Stranieri extracomunitari con permesso di soggiorno

I cittadini stranieri soggiornanti regolarmente in Italia possono accedere alle strutture del servizio sanitario nazionale in base al motivo del soggiorno.

L’iscrizione consente poi la scelta del medico di base iscritto nei registri ASL.

L’assistenza sanitaria è diritto a tutti i familiari a carico con permesso di soggiorno regolare soggiornanti in Italia.

Requisiti iscriversi al servizio sanitario nazionale?

Prima di tutto non è obbligatorio iscriversi e iscriversi comporta il pagamento di una somma annuale.

Hanno diritto all’iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.) tutti i cittadini stranieri extracomunitari:

  • che hanno un permesso di soggiorno;
  • regolarmente soggiornanti o quelli che abbiano chiesto il rinnovo del permesso di soggiorno;
  • familiari a carico regolarmente soggiornanti;
  • che svolgono regolare attività di lavoro subordinato, autonomo o che siano iscritti alle liste di collocamento.

Per beneficiare delle prestazioni fornite dal S.S.N. occorre iscriversi e la tessera sanitaria è il documento che prova l’iscrizione, è nominativo e necessario per accedere all’assistenza.

Come iscriversi al Servizio Sanitario Nazionale

Per l’iscrizione al S.S.N. occorre rivolgersi agli sportelli della ASL del comune in cui lo straniero è residente o se non è ancora residente al comune indicato sul permesso di soggiorno

I documenti necessari per l’iscrizione sono:

  • permesso di soggiorno valido o se scaduto la richiesta di rinnovo del permesso (la ricevuta rilasciata dall’Ufficio postale o dalla Questura);
  • autocertificazione di residenza ;
  • codice fiscale o autocertificazione;
  • ricevuta attestante l’avvenuta presentazione della richiesta di rilascio del primo permesso di soggiorno per lavoro subordinato rilasciata dall’Ufficio postale.
Stranieri non ancora in possesso del permesso di soggiorno

Se lo straniero è ancora in attesa del rilascio del permesso di soggiorno per fare l’iscrizione deve presentare:

  • visto d’ingresso;
  • fotocopia del nulla osta ;
  • ricevuta, rilasciata dall’Ufficio Postale, che mostra la presentazione della richiesta del permesso.
In caso di minori:

Il minore adottato o affidato dovrà essere iscritto obbligatoriamente al S.S.N. secondo le stesse condizioni e modalità previste per l’iscrizione del minore italiano.

Quanto vale l’iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale?

Vale per tutta la durata del permesso di soggiorno anche durante il rinnovo.

Con la scadenza del rinnovo del permesso può essere richiesto anche il rinnovo dell’iscrizione portando all’ASL la documentazione che attesta la richiesta di rinnovo del permesso.
Se il permesso non viene rinnovato alla scadenza,se viene revocato o si viene espulsi, l’iscrizione non varrà più.

Leggi anche:

  1. Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale anche in assenza di residenza.
  2. Il permesso di soggiorno per cure mediche
  3. Tessera sanitaria per cittadini extracomunitari in italia
  4. La carta di soggiorno UE

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comInstagram per ulteriori aggiornamenti ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

roxi

"Nessuno di noi è giunto dove è unicamente per essersi issato da solo. Siamo qui perché qualcuno… si è chinato e ci ha aiutato." (Thurgood Marshall)

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker