BonusLavorare in Italia

Bonus 100 euro in busta paga a febbraio: Come fare domanda?

E’ finalmente in arrivo il bonus 100 euro in busta paga a febbraio.  Si tratta di un aumento, provvisorio, che riguarda il personale della scuola.

Il bonus 100 euro in busta paga a febbraio andrà al personale della scuola che si è occupato di prestare servizio in sede a marzo 2020.

Questo premio dedicato al personale della scuola sarebbe in grado di arrivare fino a 100 euro, sarebbe quindi rimodulato.

Il bonus 100 euro in busta paga a febbraio però non arriverà per tutti, come è stato comunicato dal Miur, in quanto bisognerà tenere conto delle tempistiche che dipendono inevitabilmente dalle singole istituzioni scolastiche.

Bonus 100 euro in busta paga a febbraio: a chi spetta?

bonus 100 euro in busta paga a febbraio
bonus 100 euro in busta paga a febbraio

Il bonus 100 euro in busta paga a febbraio 2021 è concentrato in particolar modo al personale docente e ATA della scuola, DSGA e dirigenti scolastici che si sono occupati a prestato servizio in presenza a marzo 2020.

Inoltre il Miur, ha dato indicazioni alle istituzioni scolastiche per poter riconoscere questo premio.

Infatti viene introdotto un premio del valore massimo di 100 euro destinato ai titolari di redditi di lavoro dipendente inferiore a 40mila euro.

Da leggere:  Bonus cultura 2021 a chi spetta?

Però la somma di 100 euro è riservata, e non a tutte le persone in quanto lo stesso decreto ha stabilito che dovrà essere calcolato in base al numero di giorni di lavoro svolti in sede nel predetto mese.

Il ministero, aveva però richiesto alle scuole di procedere alle rilevazioni del caso, e in un secondo momento comunicare i dati che sono relativi al personale interessato al bonus 100 euro in busta paga a febbraio.

Il Miur ha comunicato, in un secondo momento che non tutte le scuole hanno provveduto in tal senso.

E di conseguenza saranno messi in pagamento con la busta paga di febbraio solo i bonus fino a 100 euro relativi al personale i cui dati siano comunicati entro il prossimo 12 febbraio 2021 alle ore 10:00.

Il bonus viene dedicato a coloro che hanno potuto prestare servizio in presenza a marzo 2020 e come da nota del Miur del 9 gennaio non spetta pertanto:

  • Per i giorni in cui il lavoratore non ha svolto la propria attività lavorativa presso la sede di lavoro, poiché ha espletato l’attività lavorativa a distanza;
  • Ferie;
  • Malattia;
  • Permessi retribuiti o non retribuiti;
  • Congedi o altro.

Come fare il calcolo del bonus in busta paga di febbraio?

Il Miur sottolinea come si effettua il calcolo del bonus 100 euro in busta paga a febbraio che verrà corrisposto a febbraio 2021, per alcuni, relativamente a marzo 2020.

Da leggere:  Ricarica carta acquisti 2021: La data

Il Miur chiede di utilizzare il rapporto tra i giorni di presenza in sede (indipendentemente dal numero di ore prestate) effettivamente lavorati nel mese di marzo 2020 e quelli lavorabili, che possono essere:

  • 22 se la settimana lavorativa è articolata su 5 giorni;
  • 26 se la settimana lavorativa è articolata su 6 giorni.

Il calcolo, avviene dall’importo massimo di 100 che viene moltiplicato per il suddetto rapporto, con un’approssimazione alla seconda cifra decimale:

100 * (giorni lavorati in presenza a marzo 2020 / giorni lavorabili a marzo 2020).

Se invece ci sono dipendenti che hanno svolto il servizio in presenza in più istituzioni scolastiche a marzo 2020 solamente una delle due sarà in grado di procedere al calcolo del bonus fino a 100 euro nello stipendio di febbraio 2021 tenendo conto dei giorni in presenza per tutte le sedi previste.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.