Cittadinanza Italiana

Come funziona la doppia cittadinanza in Italia ?

Avere la doppia cittadinanza dovrebbe essere diritto di tutti ma non in tutti gli stati ció è possibile, una volta che ci si stabilisce nel nuovo paese e si voglia prenderne la cittadinanza, bisogna rinunciare alla propria o avere delle limitazioni nell’utilizzo della doppia.

La legge italiana fortunatamente permette a chi già possiede la cittadinanza del proprio paese d’origine, di conseguirne altre nel rispetto delle norme internazionali o che non sia vietato da altri fattori riguardanti il paese d’origine.

Quale procedura seguire?

Premesso che ci siano i requisiti necessari per ottenere la cittadinanza italiana […], lo straniero che intende acquisire la doppia cittadinanza deve:

  1. presentare una dichiarazione pagando 200 euro (all’ufficio postale), accompagnate da una certificazione che attesta il possesso dei requisiti.

2. effettuare la richiesta online registrandosi sul sito del Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del Ministero dell’Interno ( a questo link Ministero dell’interno)

Documenti necessari per la doppia cittadinanza :

Fatto ciò:

  • inviare il bollettino di ricevuta di pagamento dei 200 euro
  • il certificato di nascita (che attesta l’identità di nascita e non es. da coniuge)
  • il certificato di matrimonio
  • lo stato di famiglia
  • il permesso di soggiorno
  • nel caso di straniero rifugiato o apolide il certificato che ne riporta lo status
  • la data del primo ingresso nel paese
  • i redditi percepiti regolarmente dichiarati negli ultimi tre anni
  • marca da bollo da 16 euro.
Da leggere:  Diniego cittadinanza precedenti penali: Come impugnare il rigetto

Dopo le procedure?

A questo punto al prefettura confrontatasi con la questura, si occuperà di presentare tale domanda al ministero degli interni che dopo aver approvato la documentazione chiede l’opinione al consiglio di stato, che deciderà se accettare o meno.

Se viene approvata, viene emesso un provvedimento dal Viminale, che certifica la concessione della doppia cittadinanza comunicandolo alla prefettura, la quale a sua volta avvisa il comune di residenza del richiedente.

Nel giro di 6 mesi il richiedente dopo aver ricevuto il decreto di concessione dovrà fare il giuramento nel proprio comune di essere fedele e alla repubblica italiana come sancisce l’art. 10, legge n. 91 del 1992.

Se non si rispetta il termine il decreto di concessione non avrà più valenza.

Leggi anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.