Documenti e moduli

Come fare la domanda dello Spid online: a cosa serve e come funziona?

Molte piattaforme ad oggi richiedono l’accesso con lo Spid, vediamo quindi come fare la domanda dello Spid online, che diventa sempre più importante per gli utenti.

Lo spid è anche uno strumento per poter risparmiare tempo per gli accesi online come per l’inps.

Lo Spid è un’identità digitale che ultimamente sta diventando sempre più importante per le famiglie italiane.

Che cosa è lo Spid online e a cosa serve?

Con la parola Spid si intende il “Sistema pubblico di identità digitale”.

Sarebbe quella persona che che si munisce di un’identità digitale per poter accedere a tutti i servizi web offerti dalle Pubbliche Amministrazioni.

L’accesso può essere effettuato anche dai molti privati che vogliono far parte all’iniziativa con un’unico nome utente e password.

Si può dire che lo Spid online sia una specie di chiave per poter accedere a tutte le piattaforme e siti online per Bonus e incentivi.

Come fare la domanda dello Spid online?

Creare un proprio spid online non è difficile, occorre, prima di tutto, scegliere colui che lo creerà.

Uno tra i tanti provider è quello più conosciuto, ovvero le Poste Italiane, occorre compilare il modulo sia online che presso le poste.

Da leggere:  Obbligo carta d'identità elettronica e Spid per PA: Da marzo 2021
Come fare la domanda dello spid online
Come fare la domanda dello spid online

Basta inserire i propri dati anagrafici e i recapiti telefonici o recarsi presso gli uffici postali muniti di carta d’identità e codice fiscale.

Ricordiamo che per poter fare la domanda dello spid, il servizio è completamente gratuito.

A causa dell’emergenza sanitaria si può fare la richiesta per lo spid anche presso il proprio domicilio via Webcam.

Come si usa lo spid online?

Una volta che si ottiene lo spid grazie all’ufficio delle poste italiane, si può iniziare a usare l’identità digitale.

Accedendo al portale web tramite lo Spid saranno richiesti il nome utente e la password.

Una inserite le proprie credenziali, il richiedente deve confermare il tentativo di accesso tramite un click su un app mobile.

Se il provider che avete scelto è Poste italiane, dovrete accedere con Poste ID.

Se lo Spid è stato effettuato da un altro provider, per livello di sicurezza si dovrà inserire anche un pin personale.

Altre alternative allo Spid Poste:

Molti utenti preferiscono recarsi alle Poste italiane per richiedere lo Spid, ma esistono anche altri fornitori a cui è possibile richiederlo.

Alcuni tra questi sono:

  • Aruba;
  • Infocert;
  • Lepida;
  • Namirial;
  • Sielte;
  • SpidItalia.

Precisiamo che sono disponibili su tutto il territorio italiano ma non tutti offrono tutti e 3 i livelli di sicurezza.

Ricordiamo anche che a differenza delle poste italiane, questi provider prevedono dei costi.

Da leggere:  Autocertificazione Natale, 26 e Capodanno

Sottolineiamo anche che Poste italiane fa pagare il servizio se lo si chiede presso il proprio domicilio.

Dunque, oltre alle poste consigliamo l’offerta di Sielte che è gratuita e consente il riconoscimento via Webcam.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.