Bonus

Bonus affitto DL Ristori: ecco come funziona lo sconto

Arriva l’ok dal governo per il bonus affitto DL Ristori che è stato approvato dal Senato per poter beneficiare di uno sconto sugli importi per l’affitto.

Sta per essere convertito in legge il decreto ristori ma ci saranno anche novità come lo sconto sugli affitti per i proprietari ed affittuari.

In seguito all’approvazione dalla Commissioni Bilancio e Finanze del Senato, la conversione del decreto Ristori sta per arrivare in Aula.

Infatti trae novità che si dovrebbero presentare tra il 14 e il 15 dicembre ci sarà anche lo sconto sugli affitti per i proprietari e affittuari.

Vediamo insieme di cosa si tratta precisamente.

Come funziona il Bonus affitti DL Ristori?

Grazie al DL ristori, lo stato italiano vuole riconoscere un rimborso ai proprietari che effettuano lo sconto per l’affitto agli affittuari.

Bonus affitto DL RistoriPrecisamente riguarda un contributo che il governo italiano vuole riconoscere a coloro che applicano lo sconto sull’affitto.

La riduzione può essere pari al 50% per cui fino al massimo di 1.200 euro l’anno.

Sono destinate precisamente ale case di proprietà che sono state affittate a terzi.

A causa dello stato di emergenza dovuto al Covid-19 e alle restrizioni che prevedono una terza ondata.

Da leggere:  Bonus affitto studenti universitari fuori sede all'interno della manovra 2021

Il governo ha pensato a misure che sono specifiche per combattere la crisi economica dovuta dalla pandemia.

Si cercano, inoltre, di sostenere le famiglie e singoli contribuenti, aiutando anche chi può permettere che ciò sia possibile.

Fondo da 50 milioni di euro per gli sconti affitti:

Il governo ha approvato la misura in cui sono presente i rimborsi e dunque sconti sugli affitti.

Bonus affitto DL RistoriSi prevede anche un fondo del valore di 50 milioni di euro da istituire nel 2021.

Sono soldi che saranno da destinare per il pagamento degli affitti di immobili residenziali.

Ricordiamo che vale per le zone in cui vi è una alta tensione abitativa e unicamente per chi non abbia la cedolare secca.

I beneficiari sono un numero limitato in quanto le risorse sono al momento delimitate ad un gruppo preciso.

Attualmente è una norma sperimentale per poter affrontare le esigenze di coloro che sono in affitto o che sono in difficoltà.

Ciò è annunciato dal presidente del commissione bilancio del senato, Daniele Pesco.

Inoltre annuncia che:

“Se funzionerà bene mi impegno fin da ora per cercare di estenderla ad una platea più ampia”.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.