Lavorare in Italia

CCNL: Il contratto collettivo nazionale, cos’è e come funziona?

CCNL – L’introduzione del contratto collettivo nazionale di lavoro in Italia si ebbe, durante il ventennio fascista, con la promulgazione della Carta del Lavoro,

approvata dal Gran Consiglio del Fascismo il 21 aprile 1927, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 100 del 30 aprile 1927 che acquisì valore giuridico a partire dal 1941.

In essa, il contratto collettivo era istituito a strumento di sintesi del superamento della lotta di classe e, secondo un’impostazione di natura produttivistica.

Il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) cos’è?

Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro
Foto presa da: assindatcolf.it

Il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) è la fonte normativa attraverso cui le organizzazioni rappresentative dei lavoratori e le associazioni dei datori di lavoro

(o un singolo datore) definiscono concordemente le regole che disciplinano il rapporto di lavoro.

Nel settore del pubblico impiego il CCNL è stipulato tra le rappresentanze sindacali dei lavoratori e l’Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni (ARAN),

che rappresenta per legge l’Amministrazione Pubblica, l’ente di appartenenza nella contrattazione collettiva.

I CCNL contengono in genere 2 parti:

  • la parte normativa, con le tabelle retributive e le regole fondamentali del rapporto di lavoro (orario, permessi, straordinario, ferie, ecc…);
  • la parte obbligatoria, con le regole che andranno a disciplinare i futuri rapporti tra le controparti (collettive) del contratto, cioè i sindacati e le associazioni di imprenditori firmatarie dello stesso.

Caratteristiche e finalità del Contratto Collettivo Nazionale:

Nel settore del lavoro privato, esso è stipulato tra le organizzazioni rappresentative dei lavoratori (sindacato) e le associazioni dei datori di lavoro (o un singolo datore) che predeterminano congiuntamente la disciplina dei rapporti individuali di lavoro (cosiddetta parte normativa) e alcuni aspetti dei loro rapporti reciproci (cosiddetta parte obbligatoria).

Nel settore della pubblica amministrazione italiana i soggetti interessati invece sono tra le rappresentanze sindacali dei lavoratori e l’Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni (ARAN), che rappresenta per legge la P.A. nella contrattazione collettiva.

La banca dati ufficiale è tenuta dal Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro (CNEL), che gestisce tra l’altro un archivio elettronico di tutti i CCNL (correnti e passati).

Le finalità essenziali del contratto collettivo sono quindi:

determinare il contenuto essenziale dei contratti individuali di lavoro in un certo settore (commercio, industria metalmeccanica, industria chimica, ecc.), sia sotto l’aspetto economico (retribuzione, trattamenti di anzianità) che sotto quello normativo (disciplina dell’orario, qualifiche e mansioni, stabilità del rapporto, ecc.).

disciplinare i rapporti (cosiddette relazioni industriali) tra i soggetti collettivi.

In Italia, la contrattazione collettiva si svolge a diversi livelli, da quello interconfederale (cui partecipa spesso anche lo Stato, in funzione di mediatore nelle trattative tra le confederazioni dei lavoratori e quelle dei datori) a quello di categoria, a quello locale e aziendale.

I contratti che hanno oggi maggiore rilevanza pratica sono i contratti collettivi nazionali di lavoro (CCNL), conclusi a livello di categoria.

Le scadenze del contratto collettivo nazionale:

CCNL Il contratto collettivo nazionale
CCNL Il contratto collettivo nazionale

Il CCNL dura generalmente 4 anni per la parte normativa e 2 anni per quella retributiva.
La dinamica salariale prevista nelle tabelle retributive deve tener conto dell’inflazione programmata, così da cercare d’impedire la perdita del potere d’acquisto del salario dei lavoratori.

come funziona CCNL?

Le fonti del diritto del lavoro sono, in ordine di rango decrescente:

  • Costituzione italiana
  • Statuto del lavoratore (legge n. 300/70) ed altra legislazione speciale sul lavoro (nazionale e regionale)
  • Contrattazione Collettiva, ed in particolare, in tale ambito, i CCNL
  • Altre disposizioni (regolamenti, circolari, interpretazioni, usi, ecc…)

La contrattazione collettiva si può svolgere a diversi livelli:

interconfederale, il cui compito è la definizione di regole generali che interessano l’insieme dei lavoratori indipendentemente dal settore produttivo di appartenenza nazionale di categoria il già richiamato CCNL territoriale interconfederale e di categoria aziendale di categoria

L’elenco dei contratti collettivi nazionale (CCNL):

  • acconciatura ed estetica;
  • agricoltura;
  • alimentari industrie e artigiani;
  • assicurativo;
  • bancari;
  • chimici;
  • colf e badanti;
  • commercio;
  • edilizia;
  • elettrico;
  • energetico;
  • enti locali;
  • giornalisti;
  • grafica editoria e radio televisionelavoro domestico;
  • legno e arredamento;
  • medici e farmacie;
  • metalmeccanici;
  • polizia e forze armate;
  • poste e servizi postali privati;
  • pulizia;
  • scuola;
  • somministrazione;
  • statali e PA;
  • studi professionali;
  • telecomunicazioni e call center;
  • tessili ed affini;
  • trasporti;
  • turismo e pubblici esercizi;
  • vigilanza e sicurezza.

Leggi anche :

Tags

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comInstagram per ulteriori aggiornamenti ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

OL

Attraverso questo sito e questo profilo "OL", vogliamo mantenervi aggiornati sul tema dell'immigrazione, della cittadinanza italiana e dell'integrazione degli stranieri all'interno della nostra società italiana ♥.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker