Attaulità e NewsEconomiaTasse e imposte

Arriva al Web Tax: Una nuova tassa prevista dalla legge di bilancio 2020

Arriva la Web Tax, una nuova tassa approvata dalla commissione bilancio del senato.  In questo articolo, vedremo di che cosa si tratta e chi sono i soggetti che saranno realmente tassati.

Che cosa è la Web Tax?

Arriva la Web Tax , si tratta di una flat tax del 6% da applicare alle prestazioni di servizi effettuate con mezzi elettronici. Entrata in vigore da gennaio 2019,porterà un gettito di 114 milioni di euro.

Chi sono i soggetti esclusi?

I soggetti esclusi dalla Web Tax sono.

  • le imprese agricole;
  • i soggetti che hanno aderito al regime forfettario;
  • i soggetti che hanno aderito al regime di vantaggio per i contribuenti di minori dimensione;
  • i cosiddetti “minimi”.

Chi sono invece soggetti colpiti dalla Web Tax?

In questo modo la platea verrebbe circoscritta alle imprese di grande dimensione e soprattutto ai big della rete.

Queste aziende verranno individuate dall’Agenzia delle Entrate attraverso lo spesometro. Poi, l’accertamento della stabile organizzazione laddove non sia dichiarata: l’amministrazione finanziaria “verificherà” il superamento di una soglia di 1.500 operazioni per un controvalore di 1,5 milioni di euro nell’arco di sei mesi, a quel punto l’Agenzia convocherà il soggetto in contraddittorio per effettuare i riscontri. Infine, l’introduzione dell’imposta al 6% sul valore della singola transazione.

Leggi di più: 

Tags

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comInstagram per ulteriori aggiornamenti ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

KM

Attraverso questo sito, vogliamo mantenervi aggiornati sul tema dell'immigrazione, della cittadinanza italiana e dell'integrazione degli stranieri all'interno della nostra società.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker